Ultima modifica: 30 Maggio 2020

News


image_pdfimage_print
30 Maggio 20

Chiusura del CPIA con contestuale interruzione delle attività di didattica a distanza il 01 giugno 2020.


Contenuti

Di seguito si pubblica la disposizione del 29/05/2020 prot. n. 2957 di cui all’oggetto.

Allegati


23 Maggio 20

Sono aperte le iscrizioni presso il C.P.I.A. di Brindisi


Contenuti

I Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti, sono scuole statali istituite dal Ministero della Pubblica Istruzione con DPR n. 263 del 29 ottobre 2012, dotate di autonomia, che hanno sostituito i centri territoriali permanenti (istituiti con l’Ordinanza Ministeriale n. 455 del 29/07/1997).
Gli adulti interessati possono iscriversi ai corsi di seguito riportati:

  • Corsi di alfabetizzazione (per stranieri e adulti italiani) per il conseguimento delle certificazioni A1-A2-B1
  • Corsi di Primo Livello Primo Periodo Didattico per il conseguimento del titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione (-ex licenza media)
  • Corsi di Primo Livello Secondo Periodo Didattico per il conseguimento della Certificazione delle competenze del Primo Biennio obbligatorio
  • Corsi Brevi e Modulari di Informatica e di Inglese per il conseguimento delle relative certificazioni.

Per informazioni, è possibile telefonare al N° 0831/58938 (sede amministrativa del CPIA di Via Dalmazia N° 1 Brindisi).


È anche possibile scaricare il modulo di iscrizione dal sito www.cpiabrindisi.edu.it (segreteria-iscrizioni) ed inviarlo compilato all’indirizzo brmm07900g@istruzione.it

Allegati


9 Maggio 20

I.P.S.S.S. “F.L. MORVILLO FALCONE” BRINDISI – CORSO SERALE PER OPERATORE SOCIO-SANITARIO


Contenuti

Di seguito si pubblica la locandina relativa all’attuazione dei corsi serali presso l’I.I.S.S.S. “Morvillo Falcone” di Brindisi relativo al percorso formativo per “OPERATORE SOCIO-SANITARIO”

Allegati

Allegati


8 Maggio 20

IISS “Ferraris De Marco Valzani”


Contenuti

Di seguito si pubblica la locandina e la domanda di iscrizione all’IISS “Ferraris De Marco Valzani” per i corsi serali di:

        MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA

         SERVIZI COMMERCIALI

 

Per ogni informazione ci si può rivolgere direttamente presso la scuola in via N. Brandi, 1 a Brindisi o telefonando al n. 0831418861.

Allegati


25 Aprile 20

UN LIBRO PER…


Contenuti

La Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, patrocinata dall’Unesco, ha l’obiettivo di incoraggiare a scoprire il piacere della lettura e a valorizzare il contributo che gli autori danno al progresso sociale e culturale dell’umanità.
In tale occasione in tutto il mondo si svolgono incontri, iniziative di ogni genere con il coinvolgimento di migliaia di biblioteche, autori e lettori. Anche i docenti del CPIA 1 di Brindisi, diretto dalla Dirigente Prof.ssa, L. Portolano hanno voluto dare a quest’evento, il loro contributo se pur in modo virtuale per via del particolare momento storico che stiamo vivendo a causa dell’emergenza coronavirus. L’intento è stato quello di puntare i riflettori sul ruolo che lo “strumento” libro ha nel colmare  il divario delle disuguaglianze sociali, soprattutto in una scuola come il CPIA, che accoglie un utenza multietnica e multiculturale.

 Il Presidente M.E. Alberti Casellati nel suo discorso al Senato in occasione del venticinquesimo anniversario della ricorrenza (23 Aprile), ha detto: “Parlare di libri significa non solo soffermare la nostra attenzione sul testo, l’autore e il lettore, ma anche comprendere che i libri rappresentano qualcosa di più. Sono la nostra carta d’identità, sono uno strumento irrinunciabile per promuovere e diffondere il valore di una cultura universale. Quella cultura che si offre a ogni lettore come opportunità di crescita e di formazione”.

“Francesco De Sanctis diceva che la libertà degli uomini e dei popoli dipende dallo studio e dalla cultura – ha continuato – ce lo testimoniano le tante storie di riscatto sociale che ho avuto l’opportunità di scoprire in tutto il territorio nazionale. Storie che raccontano come molti giovani abbiano trovato nello studio e nella cultura un’alternativa all’illegalità e all’emarginazione. La letteratura può aiutarci a leggere il presente e a fare tesoro del patrimonio d’immaginazione, esperienza e saggezza, che essa racchiude, per costruire il nostro futuro. Tanto più oggi, in una situazione di emergenza che interessa anche la rinascita economica del nostro Paese”. 
“E allora occorre avere consapevolezza che la crescita e lo sviluppo, la competitività, la capacità innovativa, l’ingegno e il talento affondano le proprie radici nella conoscenza e nella circolazione delle idee” ha concluso il Presidente del Senato.

Allegati

Allegati


26 Febbraio 20

UN CPIA “FUORI…CLASSE”


Contenuti

Le docenti di alfabetizzazione del CPIA 1 di Brindisi (Sede Salvemini) hanno organizzato nel mese di febbraio un’uscita didattica presso il supermercato “BIG MARKET” di Paolo Valente (Quartiere Commenda-Brindisi) per far conoscere agli studenti in maniera diretta, la gestione , l’organizzazione e gli spazi del punto vendita di un supermercato. L’uscita programmata in seno  all’unità didattica: “Facciamo la spesa” si è rivelata uno strumento formidabile di verifica in situazione degli apprendimenti, un vero e proprio compito autentico  in cui i corsisti hanno avuto modo di mettere in pratica le conoscenze e le competenze apprese durante le lezioni teoriche e pratiche in classe. Sotto l’attenta “regia” delle docenti durante la visita, hanno osservato attentamente i prodotti che non conoscevano e chiesto a riguardo informazioni semplici ma funzionali al personale del reparto. Hanno inoltre dimostrato di essere in grado di acquistare prodotti a km zero e poveri di imballaggi, di districarsi tra sconti, offerte e scadenze. A conclusione di questa motivante esperienza non possiamo che ringraziare il signor Paolo Valente per aver accolto la nostra richiesta che si è rivelata un grande esempio di scuola partecipata che si apre nel e per il territorio, grande contenitore di senso esperienziale e civico.

Allegati


25 Febbraio 20

L’UNICITÀ NELLA DIVERSITÀ… “GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA LINGUA MADRE”


Contenuti

La “Giornata internazionale della Lingua Madre” è una celebrazione indetta dall’Unesco per il 21 febbraio di ogni anno in ricordo delle vittime della lotta per l’indipendenza della lingua bengalese e per la promozione  della diversità linguistica e culturale. Negli ultimi anni questa giornata è diventata un evento molto sentito, non soltanto per la rilevanza storica della ricorrenza, ma anche perché in quest’occasione si ribadisce la necessità di preservazione delle diversità linguistiche, sempre più minacciate dal globalismo e l’importanza del plurilinguismo quale strumento per favorire il dialogo interculturale, la pace, la costruzione di società inclusive e sostenibili. Quest’anno in occasione del ventesimo anniversario della “Giornata Internazionale della Lingua Madre”, i docenti del CPIA 1 di Brindisi, diretto dalla Dirigente Prof.ssa, L. Portolano hanno organizzato un’iniziativa culturale, per riflettere insieme ai corsisti, sul significato storico e umano della ricorrenza, ma soprattutto sul ruolo preponderante che la cultura ha nel colmare  il divario delle disuguaglianze e raggiungere la giustizia sociale (tematica  UNESCO 2020). L’iniziativa ha avuto luogo venerdì 21 febbraio dalle ore 17.00 alle ore 19.00, presso l‘aula magna dell’IC “Salvemini” (sede ospitante del CPIA),ove studenti e docenti hanno potuto condividere uno spazio culturale ed  emotivo, all’insegna della diversità linguistica e culturale, quale occasione di interazione e arricchimento reciproco. Lo strumento scelto per veicolare il messaggio è stato il linguaggio poetico. Le poesie spesso sono simili, portano trame e personaggi somiglianti anche se provengono da luoghi distanti nello spazio geografico. Sono spesso temi universali, comuni a tutti gli esseri umani, ed è bello vedere come sviluppino alcune piccole differenze in territori e immaginari differenti. Le poesie in collaborazione con i docenti sono state scelte dagli studenti tra gli autori più significativi del loro paese di origine e lette nella loro lingua madre. È stato un bagno di suoni che, se anche nell’immediato non sono stati compresi dai presenti nel loro significato e nella storia che portano hanno generato il piacere nell’ascolto di lingue e di parole sussurrate come musica.

“Le lingue madri, in un approccio multilinguistico, sono fattori essenziali per la qualità dell’istruzione, che è alla base dell’emancipazione di donne e uomini e delle società in cui vivono” (Irina Bokova, Direttore Generale dell’UNESCO).

Guarda il video: “L’unicità nella diversità ……

Allegati


12 Febbraio 20

Giornata del ricordo in memoria delle vittime delle foibe


Contenuti

In occasione della “Giornata del ricordo”, dedicato all’eccidio delle Foibe, i docenti del CPIA 1 di Brindisi, diretto dalla prof.ssa, Lucia Portolano hanno ritenuto necessario condividere con tutti i corsisti un momento di riflessione sul quel tragico periodo storico che coinvolse le regioni italiane del versante orientale e quelle della costa dalmata. Mai come in questo momento in cui da tutte le parti assistiamo al riaffacciarsi di movimenti razzisti e a sempre più numerosi episodi di intolleranza è importante ricordare e capire quanto è accaduto. Con la legge 30 marzo 2004 n. 92,«1. La Repubblica Italiana riconosce il 10 febbraio quale “Giorno del ricordo” al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra, nonché a valorizzare .
il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell’Istria, di Fiume e delle coste dalmate, in particolare ponendo in rilievo il contributo degli stessi, negli anni trascorsi e negli anni presenti, allo sviluppo sociale e culturale del territorio della costa nord-orientale adriatica ed altresì a preservare le tradizioni delle comunità Istriano-Dalmate residenti nel territorio nazionale e all’estero». In considerazione della ricorrenza sono state dunque organizzate varie attività per comprendere a fondo questo tema, studiandolo dal punto di vista storico, ma anche calandolo nella nostra quotidianità. La riflessione sull’argomento è stata avviata dopo la visione di alcuni filmati tratti dalla “Grande Storia” e dalle proiezioni di immagini con commento cui è seguito un piccolo dibattito.

Allegati


28 Gennaio 20

PER NON DIMENTICARE…


Contenuti

In occasione della “Giornata della Memoria” i docenti del CPIA 1 di Brindisi hanno ritenuto necessario condividere con tutti i corsisti un momento di riflessione sul significato storico e umano della ricorrenza. Mai come in questo momento in cui da tutte le parti assistiamo al riaffacciarsi di vecchi spettri del razzismo e dell’intolleranza è importante ricordare e capire quanto è accaduto in Europa in quel tragico periodo dell’umanità. Il CPIA, istituzione scolastica che accoglie adulti italiani e stranieri, è senza dubbio un grande esempio di integrazione e inclusione. Così in questi “giorni del ricordo” anche nelle classi di Primo Livello e di Alfabetizzazione del CPIA 1 di Brindisi, diretto dalla prof.ssa Lucia Portolano, si sono svolte varie attività per comprendere a fondo questo tema, studiandolo dal punto di vista storico, ma anche calandolo nella nostra quotidianità. La riflessione sull’argomento avviata con la lettura di alcune pagine tratte dal libro “Se Questo è un Uomo” di Primo Levi, si è focalizzata sulla deportazione e lo sterminio, non solo degli ebrei, ma anche di rom e zingari. Tra i vari momenti quello più significativo è stato quello in cui tutti i corsisti durante la visione di alcune immagini sulle deportazioni accompagnate dal noto canto ebraico “Jam Jam” , si sono alzati in piedi in segno di rispetto per le vittime dell’olocausto. A conclusione delle attività è stato proiettato il film “La vita è bella” di Roberto Benigni cui è seguito un piccolo dibattito.

La libertà è come l’aria quando manca ce ne accorgiamo perché proviamo un senso di asfissia” (Piero Calamandrei Padre Costituzionalista).

Allegati


22 Gennaio 20

La Pace come cammino di speranza: Dialogo, Riconciliazione e Conversione Ecologica


Contenuti

Di seguito si pubblica la locandina relativa all’evento del 31 gennaio 2020 che si terrà a Villa Castelli (BR): in Marcia per la Pace

Allegati

Allegati