Ultima modifica: 28 Gennaio 2020
CENTRO PROVINCIALE ISTRUZIONE ADULTI > News > PER NON DIMENTICARE…

PER NON DIMENTICARE…

image_pdfimage_print

In occasione della “Giornata della Memoria” i docenti del CPIA 1 di Brindisi hanno ritenuto necessario condividere con tutti i corsisti un momento di riflessione sul significato storico e umano della ricorrenza. Mai come in questo momento in cui da tutte le parti assistiamo al riaffacciarsi di vecchi spettri del razzismo e dell’intolleranza è importante ricordare e capire quanto è accaduto in Europa in quel tragico periodo dell’umanità. Il CPIA, istituzione scolastica che accoglie adulti italiani e stranieri, è senza dubbio un grande esempio di integrazione e inclusione. Così in questi “giorni del ricordo” anche nelle classi di Primo Livello e di Alfabetizzazione del CPIA 1 di Brindisi, diretto dalla prof.ssa Lucia Portolano, si sono svolte varie attività per comprendere a fondo questo tema, studiandolo dal punto di vista storico, ma anche calandolo nella nostra quotidianità. La riflessione sull’argomento avviata con la lettura di alcune pagine tratte dal libro “Se Questo è un Uomo” di Primo Levi, si è focalizzata sulla deportazione e lo sterminio, non solo degli ebrei, ma anche di rom e zingari. Tra i vari momenti quello più significativo è stato quello in cui tutti i corsisti durante la visione di alcune immagini sulle deportazioni accompagnate dal noto canto ebraico “Jam Jam” , si sono alzati in piedi in segno di rispetto per le vittime dell’olocausto. A conclusione delle attività è stato proiettato il film “La vita è bella” di Roberto Benigni cui è seguito un piccolo dibattito.

La libertà è come l’aria quando manca ce ne accorgiamo perché proviamo un senso di asfissia” (Piero Calamandrei Padre Costituzionalista).